Dallo stesso autore di questo blog: Carmine Colella

martedì 9 febbraio 2010

Mnemotecniche: la concatenazione a cascata ( Terza parte - Associazione )






A differenza di quello che si crede comunemente il modo più naturale di pensare è attraverso delle associazioni e non attraverso la logica (mai sentito parlare di capacità associative?).

Da quando, ancora piccoli, ci è stato insegnato che quel mezzo con quella forma e con quattro ruote è un'automobile tutti i mezzi con quella forma (o simili) e quattro ruote sono stati, per il nostro cervello, automobili.

Alla base della memorizzazione c'è, quindi, l'associazione e per memorizzare è necessario che si sappia associare nel modo corretto.

Per associare nel modo corretto bisogna, prima di tutto, fare molta attenzione quando vogliamo memorizzare due informazioni molto simili (ad esempio: automobile e furgoncino). In questo caso l'associazione deve essere molto precisa altrimenti sarebbe facilissimo confondersi perché, come abbiamo detto in precedenza, noi pensiamo per immagini e non per parole. Se visualizzassimo, per esempio, una poltrona come una sedia, nel momento del richiamo, ricorderemmo la parola sedia.

Altro passo fondamentale, nel ricordarsi la lista della cascata, è partire da un'immagine ben precisa. Se, ad esempio, volessimo ricordare una serie di automobili partiamo da un parcheggio o da un garage.

Quindi, ciò che fa la cascata è legare tra loro, in sequenza, parole di una lista che non hanno alcun nesso logico. L'associazione viene fatta tra la parola precedente e quella successiva, fino alla fine della lista. Le associazioni, per essere ricordate devono sempre seguire le regole del " Vidi mostri paurosi correre spaventati assai ".

Il processo sposterà le informazioni direttamente nella memoria a lungo termine e la lista potrà essere ricordata agevolmente ripercorrendo nella nostra mente la storia che avremo creato, anzi, potremo ricordare la sequenza anche al contrario ripercorrendo la storia dalla fine all'inizio. Non sarà comunque possibile ricordare in che posizione si trova ogni data parola ( di questo parleremo in seguito ), ma solo la sequenza nella sua interezza.

Termineremo portando a termine l'esercizio che vi avevamo proposto all'inizio di questa fantastica avventura, ma ricordate che le associazioni che creerete personalmente, da oggi in poi, si imprimeranno molto più a fondo nella vostra mente di qualunque immagine che possiamo suggerirvi noi.

Ecco la lista e la storia:

albero, cane, tavolo, coca cola, unghia, ago, castello, automobile, mongolfiera, uccello, fiume, sangue, computer, nave, sedia, fuoco, radio, carro, libro, orologio.

Siamo ai piedi di un ALBERO altissimo e larghissimo. Improvvisamente esplode e ne esce un CANE, anch'esso immenso. Morti di paura ci rifugiamo sotto un TAVOLO che si è stranamente materializzato accanto a noi. Passato il pericolo cerchiamo di uscire da lì sotto, ma lo urtiamo e una grossa COCA COLA ci si rovescia addosso. Presi dal panico cerchiamo di pulirci grattandoci con un'UNGHIA che è così grande che ad un certo punto si stacca e si trasforma in un grosso AGO che si solleva di colpo in volo e va a colpire un antico CASTELLO dal quale esce una AUTOMOBILE in preda al panico. Corre fortissimo, ma mentre corre sopra inizia a gonfiarsi fino a diventare una MONGOLFIERA e a decollare. Convinta di essersi salvata non si accorge dell'UCCELLO che la urta bucandola e così precipita nel FIUME sotto di lei. L'acqua si trasforma improvvisamente in SANGUE e un COMPUTER ne emerge terrorizzato. Per lo spavento si trasforma in una grandissima NAVE. Dopo un pò, distratta, affonda perchè ha urtato una SEDIA che galleggiava davanti a lei. In preda al rimorso questa si dà FUOCO, ma questo subito viene visto da una antica RADIO che chiama in soccorso un CARRO, che trasporta un immenso LIBRO che lo rallenta. All'improvviso questo si apre e ne esce un vecchio OROLOGIO che fugge via spaventato.

Visualizzate la storia nella vostra mente e vi accorgerete che, come per magia, potete ricordare tutta la lista a memoria in un colpo solo!

Con la vostra memoria naturale difficilmente riuscireste ad ottenere simili prestazioni!

Le applicazioni di questa tecnica vanno ben oltre il mero ricordo di liste perché visualizzazione e associazione sono alla base di ogni applicazione delle mnemotecniche.

Vi lasciamo con una lista di parole con cui allenarvi a creare le vostre associazioni, buon divertimento:

gatto, sacco, chiodo, chiave, aereo, quadro, cuore, lima, panino, tromba, martello, luna, ascensore, letto, nave, vulcano, fumo, superman, robot, straccio

Nessun commento:

Posta un commento